Section : Malattie della pelle

Granuloma piogenico (Botriomicoma) (Italiano)

Che cos’è?

  • Si tratta di un’affezione benigna della pelle, causata dalla rapida proliferazione di vasi sanguigni.
  • Il nome corretto dell’affezione è emangioma capillare lobulare.

Che aspetto ha?

  • Clinicamente, il granuloma piogenico si presenta come un nodulo (o più noduli) di consistenza friabile e di colore dal rosso al marrone scuro, le cui dimensioni aumentano rapidamente.
  • Può essere localizzato ovunque, ma più frequentemente è presente sulle mani, sulle braccia e sul viso. Nelle donne in gravidanza, si trova spesso all’interno della bocca (cavità orale).
  • All’esame microscopico (istologia), si può notare la presenza di numerosi capillari (piccoli vasi sanguigni addossati gli uni agli altri), disposti in lobuli. Da qui deriva il nome corretto dell’affezione: emangioma capillare lobulare.

Botriomycome ou Granulome Pyogénique (hémangiome capillaire lobulaire)

Botriomicoma o Granuloma piogenico (emangioma capillare lobulare)

Qual è la causa?

  • La causa esatta non è nota.
  • Ipotesi:
  1. Il granuloma piogenico è una proliferazione di vasi sanguigni. (Ciò implicherebbe la produzione di fattori angiogenici e di ossido nitrico sintasi (eNOS). Esistono inoltre marcatori di proliferazione presenti sulla parete dei vasi sanguigni (CD34…).)
  2. La causa del suo sviluppo è spesso rappresentata dalle ferite; tuttavia il nodulo può anche comparire spontaneamente.
  3. È abbastanza comune durante la gravidanza. (Ciò implicherebbe l’intervento di influenze ormonali.)

Etimologia:

  1. Contrariamente a quanto potrebbe suggerire il nome, l’affezione non è causata da un’infezione (botriomicoma).
  2. Istologicamente non si osserva la presenza di granulomi, né di pus (granuloma piogenico).

Se è benigno, perché preoccuparsi?

  • È importante mostrare la lesione al medico che, al minimo dubbio, vi affiderà al consulto di un dermatologo.
  • In effetti, questa affezione può assomigliare ad altre che non sono per nulla benigne.

Evoluzione e trattamento

  • Le lesioni di piccole dimensioni possono scomparire spontaneamente.
  • Il trattamento comprende, tra gli altri, la crioterapia e l’elettrocauterizzazione.

Contributore:

Dr. Christophe HSU – dermatologo. Ginevra, Svizzera

Condizioni di utilizzo

English Français Español Português 日本語 Tagalog Deutsch

Related posts:

  1. Malattie della pelle legate al diabete (Italiano)
  2. Problemi della pelle intorno agli occhi (Italiano)
  3. Orticaria (Italiano)
  4. Trattamenti IPL (lampada flash) (Italiano)
  5. Ipomelanosi guttata idiopatica (Italiano)

Category : Granuloma piogenico (Botriomicoma) - Modifie le 09.9.2012