Section : Malattie della pelle

Malattie infiammatorie della pelle del cuoio capelluto (Italiano)

Dr. Christophe HSU – dermatologo. Ginevra, Svizzera

Dermatite seborroica (forfora)

  • La causa della dermatite seborroica è sconosciuta.
  • Esistono due tipi di dermatite seborroica:
  1. (i) la dermatite seborroica infantile, che colpisce neonati e bambini,
  2. (ii) la dermatite seborroica dell’adulto, che colpisce adulti di età media.
  • La dermatite seborroica si presenta sotto forma di croste giallastre e grasse sul cuoio capelluto. La pelle sotto il cuoio capelluto è arrossata. Nelle forme lievi della malattia, sono interessate solo aree localizzate. Nei casi più gravi, il rossore e la pelle morta (forfora) possono raggiungere la pelle di palpebre, guance, collo, schiena e zona genitale.
  • La malattia può provocare prurito o meno.
  • La dermatite seborroica non è un’infezione micotica, anche se alcuni lieviti sono stati rilevati in tale malattia.
  • I pazienti infetti da virus HIV possono sviluppare la dermatite seborroica in forma grave.
  • Il trattamento della dermatite seborroica consiste nell’applicazione di shampoo antisettici o antimicotici e di uno steroide in gel o in lozione. Tuttavia, il problema tende a ripresentarsi.

Psoriasi del cuoio capelluto

  • La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle caratterizzata da un ricambio cellulare accelerato.
  • Si presenta sotto forma di rilievi cutanei, ricoperti di scaglie argentee spesse e localizzati sulla pelle e sul cuoio capelluto. Sul cuoio capelluto, le lesioni appaiono come discreti rilievi squamosi delimitati dalla linea di attaccatura dei capelli e spesso si estendono verso la parte anteriore e sui lati del cuoio capelluto. Le lesioni sono di colore rosa e sono ricoperti da squame argentee.
  • La psoriasi è una malattia cutanea che generalmente non provoca prurito, ma purtroppo non è sempre così.
  • Sono inoltre possibili danni alle unghie.
  • La psoriasi del cuoio capelluto è trattata con shampoo a base di catrame di carbone (coal tar) o di olio di ginepro. In associazione si applicano spray o gel a base di steroidi.

Dermatiti da contatto e allergie cutanee

  1. La dermatite irritativa da contatto può svilupparsi come conseguenza di un uso eccessivo di shampoo medicali, prodotti chimici (decolorazione dei capelli, lozione da permanente eseguita dal parrucchiere) o dell’applicazione di calore eccessivo sul cuoio capelluto.
  2. La causa più comune della dermatite allergica da contatto del cuoio capelluto è l’allergia alle tinture. Altre sostanze allergeniche includono i profumi nelle lozioni per capelli, le sostanze chimiche nelle lozioni per permanente e i conservanti in shampoo e lozioni usati sul cuoio capelluto.
  • La dermatite si presenta come macchie rosse squamose che causano prurito. Sono localizzate sul cuoio capelluto, lungo la linea di attaccatura dei capelli e sulle orecchie. Nella fase acuta, possono prodursi bolle (vesciche) e tumefazioni.
  • Talvolta si osserva anche gonfiore delle palpebre.
  • Si consiglia di consultare il proprio dermatologo in presenza di segni/sintomi di dermatite da contatto, al fine di sottoporre a trattamento la dermatite e cercarne la causa.
  • Le misure preventive possono prevenire le recidive.
  • Possono essere necessari patch test (test epicutanei) per trovare la causa della dermatite.

Lichen planus

  • Il lichen planus è una malattia infiammatoria della pelle che può causare perdita dei capelli associata a una formazione locale di cicatrici.
  • La causa del lichen planus è sconosciuta.
  • Inizia sul cuoio capelluto come una macchia o rilievi di colore rosso violetto, che si estendono causando la perdita dei capelli. Alla scomparsa, resta la perdita dei capelli (permanente) associata a una cicatrice. Le lesioni spesso prudono e possono essere attaccate anche la bocca e le unghie. Le lesioni sulla pelle solitamente causano prurito e si presentano come chiazze bluastre.
  • Il lichen planus generalmente guarisce spontaneamente dopo alcuni anni.
  • Il lichen planus del cuoio capelluto (noto anche come lichen planus pilaris) deve essere curato immediatamente per evitare la perdita cicatrizzante e permanente dei capelli. Il trattamento preferibile consiste nell’applicazione o iniezione di steroidi nella zona colpita.

Lupus eritematoso cronico (lupus eritematoso « discoide » nella letteratura anglosassone)

  • Si tratta di una malattia autoimmune che colpisce principalmente la pelle.
  • Si presenta sotto forma di macchie rosse e rugose, con perdita di capelli. La pelle è più sottile e i vasi sanguigni (capillari) sono osservabili nelle lesioni. La perdita dei capelli è di solito permanente, a causa del processo di cicatrizzazione. La malattia è indolore e, a parte ciò, asintomatica. Possono essere colpite altre aree della pelle, come il volto e le orecchie.
  • Tali lesioni sono spesso aggravate dal sole.
  • Test di laboratorio e una biopsia sono necessari per confermare la diagnosi.
  • Il lupus eritematoso cronico deve essere trattato immediatamente per evitare l’estensione del processo di cicatrizzazione che porta alla perdita permanente dei capelli. Esistono trattamenti efficaci per questa malattia, ma non per le cicatrici.
  • A volte possono essere raggiunti gli organi interni, come i polmoni, i reni e il cuore; in tali casi la malattia viene definita lupus eritematoso sistemico. Quindi, sono necessari controlli regolari.
    Lupus eritematoso cronico

Calvizie (alopecia areata nella letteratura anglosassone)

  • Si tratta di una malattia autoimmune della pelle.
  • Il cuoio capelluto è spesso coinvolto. Si presenta come una o più zone calve sul cuoio capelluto. Spesso non è preceduta da arrossamento o accompagnata da una sensazione di prurito. Ciuffi di capelli cadono improvvisamente in pochi giorni, lasciando al loro posto zone senza capelli. La pelle a livello locale presenta peraltro un aspetto perfettamente normale.
  • La causa della calvizie è sconosciuta.
  • La maggior parte dei pazienti guarisce completamente dopo pochi mesi.
  • Nei casi più gravi, può essere colpito tutto il cuoio capelluto causando una perdita totale dei capelli.
  • L’alopecia areata è raramente associata ad altre patologie come le malattie della tiroide.
  • Il trattamento consiste in iniezioni locali di steroidi o nell’applicazione di sostanze chimiche (difenciprone) che inducono una reazione allergica. Si consiglia di consultare il medico per un trattamento precoce al fine di prevenire la proliferazione di cicatrici.

Alopecia del cuoio capelluto

Contributore:

Dr. Christophe HSU – dermatologo. Ginevra, Svizzera

National Skin Centre. Singapore

Introduzione

Condizioni di utilizzo

English Español Français Português Deutsch 日本語 Tagalog 中文-漢語 русский язык

Related posts:

  1. Infezioni della pelle da funghi e lieviti (Italiano)
  2. Problemi della pelle intorno agli occhi (Italiano)
  3. Cancri della pelle (Parte 1/2) (Italiano)
  4. Cancri della pelle (Parte 2/2) (Italiano)
  5. Farmaci antimicotici (contro i funghi (e i lieviti)) ad applicazione locale (Italiano)

Category : Malattie infiammatorie della pelle del cuoio capelluto - Modifie le 03.1.2011