Section : Malattie trasmissibili sessualmente – MTS

Le perdite vaginali (Italiano)

Dr. Christophe HSU – dermatologo. Ginevra, Svizzera

Che cosa sono le perdite vaginali?

Si tratta di secrezioni vaginali presenti nella vagina. Possono essere:

  • chiare;
  • bianche;
  • gialle;
  • verdi.

Tutte le perdite vaginali sono anormali?

  • No, esistono perdite fisiologiche normali (muco).
  • Si tratta di secrezioni da parte delle cellule della parete vaginale e della cervice uterina.
  • La quantità e la natura delle perdite fisiologiche può variare con:
  1. l’età;
  2. il ciclo mestruale;
  3. l’attività sessuale.

Quando le perdite sono anormali e quali sono le cause?

  • Le perdite vaginali eccessive, di colore giallo o verde, oppure maleodoranti sono considerate anormali.
  • Possono essere causate da infezioni.
  1. Funghi: ad esempio, mughetto vaginale (Candida albicans);
  2. Batteri: ad esempio, Neisseria gonorrhoea e Chlamydia trachomatis;
  3. Protozoi: Trichomonas vaginalis, ad esempio;
  4. Virus: ad esempio, herpes (Herpes Simplex Virus) e verruche genitali (Papillomavirus umano).
  • Talvolta, le perdite vaginali possono essere dovute a cause non infettive:
  1. polipi cervicali;
  2. crescite cancerose;
  3. corpi estranei (ad esempio, assorbenti interni).

Come trovare la causa di una perdita vaginale?

  • Anamnesi, esame fisico e adeguati test di laboratorio aiutano il medico a identificare la causa.

A) Che cosa è il mughetto vaginale?

  • È causato da un’infezione causata dal lievito Candida albicans.
  • Il lievito è presente nello stato normale sulla pelle e nella vagina, ma in determinate circostanze (diabete, gravidanza, terapia con steroidi, contraccettivi orali, antibiotici) si moltiplica rapidamente risultando in una perdita vaginale.
  • In generale, il mughetto vaginale non è un’infezione trasmissibile sessualmente. Tuttavia, i partner sessuali di persone infette possono sviluppare una candidosi sul pene.
  • Come si cura il mughetto vaginale?
  1. Sono frequentemente utilizzati ovuli da inserire nella vagina (clotrimazolo, miconazolo).
  2. Compresse antimicotiche (ketoconazolo, itraconazolo, fluconazolo, …) possono essere prescritte per infezioni più gravi o ricorrenti.
  3. Le cause alla base (diabete, antibiotici …) devono essere controllate o fermate.

B) Che cos’è la gonorrea?

  • Nelle donne, la gonorrea può presentarsi con perdite verdastre o giallastre (vedere « gonorrea »).
  • Si può anche avere disuria (sensazioni di bruciore e dolore durante la minzione).

C) Che cosa è la cervicite da clamidia?

  • Si tratta di un’infezione a trasmissione sessuale causata dal batterio Chlamydia trachomatis.
  • Quali sono i sintomi della cervicite da clamidia?
  1. Possono presentarsi come perdite vaginali che si verificano 1-3 settimane dopo il rapporto sessuale con un individuo infetto.
  2. Possono essere accompagnate da disuria (dolore durante la minzione).
  3. Tuttavia, la maggior parte delle donne con infezioni da clamidia non hanno segni o sintomi.
  • L’infezione deve essere distinta da altre cause di perdite vaginali, in particolare da gonorrea e tricomoniasi.
  • Infezioni croniche da clamidia possono diffondersi agli organi vicini, situati nella pelvi (le tube di Falloppio e le ovaie), risultando in:
  1. dolori;
  2. gravidanze extra-uterine;
  3. infertilità.
  • Le madri infette possono trasmettere l’infezione al neonato, con possibili perdita della vista (oftalmia neonatale) e polmonite.
  • Come si diagnostica la cervicite da clamidia?
  1. La clamidia è rilevata con una cultura delle secrezioni del collo dell’utero (o di altri siti rilevanti).
  2. Test antigeni diretti e amplificazione degli acidi nucleici (PCR: reazione a catena della polimerasi) sono altre alternative disponibili.
  3. Gli esami del sangue non sono utili per questa diagnosi.
  • Come trattare la cervicite da clamidia?
  1. Il trattamento preferenziale è la terapia con antibiotici per via orale (tetracicline, eritromicina e azitromicina).
  2. Le iniezioni e gli ovuli vaginali non sono utili.

D) Che cosa è la tricomoniasi?

  • Si tratta di un’infezione causata da un protozoo chiamato Trichomonas vaginalis.
  • Quali sono i sintomi della tricomoniasi?
  1. La presentazione clinica più comune avviene sotto forma di perdite vaginali abbondanti, di colore verde e maleodoranti.
  2. Ciò può essere accompagnato da prurito e irritazione dolorosa della vulva e della vagina.
  3. Occorre distinguere questa infezione da gonorrea e clamidia.
  • Come si diagnostica la tricomoniasi?
  1. Il protozoo può essere identificato al microscopio nelle secrezioni provenienti dalla vagina e dalla cervice uterina.
  2. Le culture delle secrezioni permettono di confermare la diagnosi.
  • Come si tratta la tricomoniasi?
  1. Si tratta con una terapia antibiotica orale a base di metronidazolo per una settimana.
  2. I partner devono essere trattati per prevenire nuove infezioni.

E) Che cosa è la vaginosi batterica?

  • Si tratta di un’infezione batterica comune nelle donne. È accompagnata da:
  1. perdite vaginali;
  2. odore sgradevole;
  3. dolore;
  4. pruriti;
  5. bruciori.
  • È causata da uno squilibrio nella normale flora batterica.
  • Le donne che hanno un nuovo partner sessuale o che hanno avuto più partner sono a maggiore rischio di infezione. Le donne che non hanno mai avuto un rapporto sessuale sono colpite raramente.
  • Come si diagnostica la vaginosi batterica?
  1. Ricerca dei segni clinici (perdite vaginali, odore sgradevole).
  2. Prove di laboratorio condotte su un campione di fluido vaginale.
  • Come si tratta la vaginosi batterica?
  1. Si tratta con agenti antimicrobici da prendere per via orale. I farmaci consigliati sono due, metronidazolo o clindamicina.

Che cosa devo fare se ho delle perdite vaginali che sembrano anormali?

  • Consultare immediatamente un medico.
  • Astenersi dai rapporti sessuali.
  • Evitare di curarsi da sé.
  • Informare il medico di eventuali allergie ai farmaci.
  • Completare il trattamento prescritto dal medico.
  • Chiedete anche al proprio partner sessuale (o ai partner sessuali) di consultare un medico.
Contributore:
Dr. Christophe HSU – dermatologo. Ginevra, Svizzera
National Skin Centre. Singapore

Condizioni di utilizzo

English العربية 中文-汉语 中文-漢語 Deutsch Español Français Português русский язык Tagalog 日本語

No related posts.


Category : perdite vaginali - Modifie le 02.18.2011