Section : Prodotti depigmentanti "tradizionali"

Pillole sbiancanti (Italiano)

  • Di recente, alcune sostanze assunte per via orale sono vendute come capaci d’indurre la depigmentazione della pelle. Questi farmaci comprendono pillole contenenti glutatione o arbutina. Il glutatione è noto per inibire la sintesi della melanina “in vitro”, ma i dati che confermano la sua efficacia come agente sbiancante della pelle dell’uomo sono carenti nelle riviste mediche.
  • D’altra parte, la sicurezza dell’impiego a lungo termine di pillole contenenti glutatione non è ben nota.
  • Si consiglia di non assumere pillole contenenti glutatione, a meno che la loro sicurezza ed efficacia siano dimostrate in studi clinici ben condotti.
  • L’efficacia dell’arbutina come inibitore della melanogenesi è stata messa in discussione da studi recenti. D’altra parte, i dati riguardanti la sicurezza dell’arbutina orale sono carenti. Poiché l’arbutina è un fenolo, è possibile che l’uso orale possa portare alla formazione di chinoni citotossici e mutagenici, che potrebbero agire come agenti cancerogeni nel corpo umano. Si consiglia di non usare pillole che contengono arbutina sbiancante per la pelle.

© 2009 English العربية 中文-漢語 한국어 Deutsch Español Français 日本語 Português русский язык Tagalog


Category : Pillole sbiancanti - Modifie le 02.13.2012