Section : Malattie della pelle

Acne (brufoli dell’adolescenza) (Italiano)

Acne Vulgaire

Acne

Qual è la causa dell’acne?

  • L’acne è una malattia che si sviluppa nei follicoli piliferi e nelle ghiandole sebacee. Anche se queste ghiandole sono distribuite su tutta la superficie corporea, sono interessate solo alcune zone, come il viso, il petto e la schiena. La sostanza oleosa prodotta dalle ghiandole sebacee si chiama sebo e compare poco dopo la pubertà. L’acne di solito si verifica durante l’adolescenza, ma può iniziare anche dopo i venti o i trenta anni.
  • Esistono diverse cause dell’acne. Una teoria sostiene che, quando i livelli di ormoni maschili aumentano, durante la pubertà, la pelle della persona soggetta all’acne risponda a questa stimolazione producendo più sebo. Nessuno sa perché alcune persone producano più sebo, ma quando questo accade, le ghiandole si intasano. Ciò conduce alla formazione di comedoni, punti bianchi o microcisti e punti neri. In una minoranza di casi, l’acne non progredisce.
  • Nella parte più profonda del follicolo pilifero e sotto il tappo della ghiandola sebacea, i batteri presenti rilasciano sostanze chimiche che agiscono sul sebo; tale rilascio libera altre sostanze chimiche. Queste sostanze causano l’infiammazione del follicolo pilifero nella zona limitrofa, creando il brufolo di acne. Gonfiori grandi e dolorosi, chiamati noduli e cisti, possono quindi svilupparsi e portare infine alla formazione di cicatrici. Queste cicatrici possono essere incavate oppure al contrario essere indurite e sporgenti.

Idee diffuse?

  • “Il cioccolato e i cibi grassi provocano l’acne”: è un’opinione molto controversa. È l’olio nei pori della pelle a provocare l’acne, non gli alimenti nello stomaco.
  • “Il sole migliora l’acne”: non vi è alcuna prova di questo.
  • “L’acne peggiora se non si lava il viso”: la sporcizia non provoca l’acne.
  • “L’acne è causata da un’attività sessuale troppo intensa”: grazie al cielo non è vero!
  • “La masturbazione provoca l’acne”: un puro mito.

Che cosa fare se si ha l’acne?

  • Consultare un dermatologo al più presto. Attendere che l’acne “passi” può rivelarsi un grave errore, perché i trattamenti medici sono efficaci e in grado di migliorare il vostro aspetto e prevenire lo sviluppo di cicatrici gravi e permanenti.

Come si cura l’acne?


a. Trattamento locale

  • I pazienti che presentano acne lieve di solito rispondono bene ai trattamenti topici. I trattamenti includono sostanze contenenti zolfo resorcinolo, perossido di benzoile, antibiotici (eritromicina e clindamicina) e derivati della vitamina A. Alcune lozioni e creme possono irritare la pelle, ma questi effetti sono normalmente temporanei. Consultare il proprio dermatologo se questi prodotti causano arrossamento eccessivo o irritazione.

b. Trattamento orale

  • Se l’acne si aggrava e i brufoli infiammati sono molti, il trattamento locale da solo non può bastare. Il dermatologo prescriverà molto probabilmente antibiotici.
  • Indipendentemente dall’antibiotico prescritto, il trattamento deve probabilmente essere continuato per diversi mesi.

c. In caso di acne grave

  • Nei casi più gravi, vale a dire i casi che non rispondono alla terapia convenzionale o quando l’acne provoca lesioni nodulo – cistiche, può essere prescritto un farmaco chiamato isotretinoina.  Questo farmaco è efficace, ma ha molti effetti collaterali, il più grave dei quali è la tossicità se somministrato durante la gravidanza.


L’alimentazione: può provocare o aggravare l’acne?

  • 
Non vi è alcuno studio scientifico conclusivo che dimostri l’influenza dell’alimentazione sull’acne in qualsiasi modo. Nella grande maggioranza dei casi, non sono necessarie restrizioni dietetiche.


Come si lava il viso?

  • 
Togliere l’olio di superficie mediante lavaggio con un sapone delicato accompagnato da una soluzione detergente medicata.

È opportuno forare i brufoli dell’acne?

  • Non è generalmente consigliato forare i brufoli dell’acne, soprattutto se sono profondi.  I brufoli biancastri o giallastri possono essere forati con cautela per rimuovere il contenuto purulento. Se viene applicata una pressione eccessiva, il materiale irritante può essere rilasciato nella pelle intorno al follicolo pilifero, il che può indurre la formazione di brufoli più grandi e di cicatrici.

È possibile correggere (nascondere) le lesioni da acne?

  • È possibile, ma applicare la quantità di cosmetico minore possibile e assicurarsi che il prodotto applicato non sia comedogenico (non favorisca la formazione di comedoni). Rimuovere il prodotto appena possibile.
  • Posso usare cosmetici o creme solari se ho l’acne?
Le sostanze molto grasse possono aggravare l’acne. Utilizzare prodotti cosmetici non grassi che non promuovono la formazione di comedoni (non comedogenici). Chiedere consiglio al momento di scegliere un prodotto.

Contributore:

Dr. Christophe HSU – dermatologo. Ginevra, Svizzera

National Skin Centre. Singapore

Condizioni di utilizzo

English Français Español Português 日本語 Deutsch Tagalog


Category : Acné - Modifie le 10.4.2012Category : brufoli dell'adolescenza - Modifie le 10.4.2012